La comunità virtuale più libera del web
Icona RSS Icona email Icona home
  • Crocetta: “Che strano furto… la mia solidarietà a Paolo Borrometi”

    Pubblicato il agosto 20th, 2017 Max Nessun commento

    Paolo Borrometi

    Certo che è un furto molto strano quello fatto nell’appartamento romano di Paolo Borrometi.

    Dei ladri entrano in casa e le sole cose che portano via sono l’hard disk di un computer e le carte relative alle numerose inchieste sulla mafia svolte da Paolo in questi anni”. Lo dice in una nota il presidente della Regione siciliana Rosario Crocetta. Borrometi è il giornalista ragusano trentaquattrenne che per via dei suoi pezzi sulla mafia ragusana, pubblicati sul sito on line www.laspia.it, è stato costretto a trasferirsi nella capitale romana. Ha raccontato della provincia di Ragusa, prima indicata quale terra senza mafia, poi invece si è scoperto, grazie proprio alle inchieste di Borrometi che la mafia c’è, è viva e vegeta. Adesso dopo un furto quanto meno strano nella casa romana del giornalista il presidente Crocetta dice: “Che la cosa poi avvenga a Roma è ancora più inquietante. Paolo è dovuto andare via dalla Sicilia per le sue inchieste giornalistiche sulla mafia e si ritrova a vivere gli stessi problemi. In passato è stato anche aggredito, con gli attacchi di una mafia che non si vuole rassegnare, che non accetta che sui giornali si possa scrivere la verità”. “La mia – aggiunge il presidente – non è solo solidarietà. Sono stato tra i primi in Sicilia a manifestargli la mia vicinanza quando tutti lo ignoravano e ignoravano i pericoli che correva questo giovane che ha fatto del giornalismo una scelta di impegno, quando ancora non aveva la scorta. Esprimo oggi la mia preoccupazione che gli possa accadere qualcosa di grave. Sono con Paolo e con quanti ogni giorno fanno il proprio dovere. Voglio dire a Paolo che siamo con lui e che la solidarietà dei siciliani onesti – conclude Crocetta – non gli mancherà mai”.

    Lascia un commento