La comunità virtuale più libera del web
Icona RSS Icona email Icona home
  • Crisafulli va al Senato

    Pubblicato il marzo 4th, 2008 Max 3 commenti

    di Sicano
    Siamo felici! Ieri, alla Kore di Enna, è arrivata la candidata a futuro Presidente della Regione Sicilia Anna Finicchiaro. Nulla da dire sulla persona e sul politico, sebbene io sia del centrodestra. Persona seria, preparata ed in gamba. Vorrei però spendere due paroline sull’articolo apparso oggi, 4/03/2008, sulla Sicilia a firma di Tiziana Tavella. In poche righe, ci ha fatto vivere la tragedia che, per un attimo, ha vissuto la platea che assisteva ai discorsi della Finocchiaro e degli altri maggiorenti del PD, allorchè il mitico Mirello Crisafulli, prendendo la parola, annunciava che non si sarebbe candidato alla Camera dei Deputati. Sconcerto, sbandamento hanno pervaso i visi dei presenti. Ma tranquilli, era solo uno scherzo, un modo per allentare la tensione. Si candiderà al Senato! Crisafulli non ci lascerà soli, ma scherzate? Continuerà ad interessarsi ed a spendersi per la sua terra. come ha sempre fatto! Sta a vedere di che terra si tratta, però! Non penso che si tratti della Sicilia o, meglio ancora, della Provincia di Enna, ma proprio della sua terra o delle sue terre! Continuerà, a gestire la politica come cosa propria, elargendo favori e prebende, a chi gli promette eterna obbedienza e fedeltà. Quindi siamo felici che, finalmente, questo vento di nuovo, questo nuovo modo di concepire la politica che si è materializzato con la nascita del PD, abbia coinvolto anche la nostra amata Provincia! Si prospetta un futuro radioso per la nostra terra! Certo se i nostri elettori gli volessero fare un bello scherzetto, saprebbero come votare alle urne e ‘fanculo la sua terra, sempre intesa come propria!

     

    3 responses to “Crisafulli va al Senato” Icona RSS

    • Siciliano onesto

      Non è giusto smaltire la spazzatura fuori dal territorio nel quale viene prodotta, dopo tutti i discorsi sul riciclaggio la spazzatura la si dovrebbe riciclare in loco!

    • Si sono dimessi tutti. Beh tutti no, quasi. Addio a sindaci, presidenti di provincia, assessori. Tutti via per la grande rincorsa a seggi più importanti. Dai Comuni alle Province. Dalle Province alle Regioni. Dalle Regioni al Parlamento nazionale. Tutto è un salto dal trampolino, un salto in alto, un doppio o triplo salto mortale. Chi ha fatto bene e chi ha fatto meno bene, così come chi ha fatto male, ci prova, tenta la carta della promozione, convinto, del resto e nonostante tutto, che il cittadino elettore, tanto, se ha deciso di votare, voterà. Se ha deciso di non votare non si farà convincere facilmente. Mentre gli indecisi ci capiranno sempre meno da qui al giorno dei voti, che sono tanti, e probabilmente lasceranno prevalere l’indecisione sulla scelta fatta per forza, non avendo quella da fare per necessità.

    • Caro Veltroni, cari dirigenti che vi preparate a stilare gli elenchi di chi,
      secondo voi, merita di essere proposto come rappresentante dei vostri
      elettori. E di chi, con una sapiente strategia, verrà inserito nei “punti
      giusti” per garantirne l’elezione.Siamo di nuovo  costretti ad affidarci alle vostre decisioni, perché non ci
      è data nessuna possibilità di scelta. Possiamo però chiedervi un atto di
      rispetto nei confronti di chi ancora una volta vi darà la sua fiducia:
      lasciate a casa quei candidati che non la meritano.
      E non solo i candidati condannati, indagati, sospettati di aver compiuto
      atti illeciti.
      Anche quelli che hanno dimostrato un inquietante disprezzo per quei valori
      su cui  si fondano la nostra storia comune e l’unica prospettiva possibile
      di  un mondo più giusto.Parliamo di quelli che incontrano e baciano boss mafiosi per parlare di appalti
      Vladimiro detto Mirello Crisafulli
      Deputato Del Partito Democratico – L’ulivo
      Componente  della  Commissione Bilancio Tesoro e Programmazione e
      della Commissione per la Vigilanza sulla Cassa Depositi e Prestiti
      (”Onorevoli Wanted”  di Peter Gomez e Marco Travaglio pag. 411>413 “I complici – Tutti gli uomini di Bernardo Provenzano da Corleone al Parlamento”, Fazi Editore, di Peter Gomez e Lirio Abbate:  Estratto su http://www.politicaonline.net/forum/showthread.php?t=330208&referrerid=10150 )
           
      Parliamo di quelli che hanno  lasciato  sprofondare una città nell’immondizia
      Antonio Bassolino
      Partito Democratico – Presidente della Regione Campania
      (Articolo Peter Gomez da “L’Espresso” su  http://www.voglioscendere.ilcannocchiale.it/?id_blogdoc=1777558  ).     
      Parliamo di  quelli che, accusati di finanziamento illecito al partito, spacciano prescrizioni per assoluzioni
      Cesare De Piccoli
      Deputato del Partito Democratico – L’ulivo
      Viceministro dei Trasporti  
      (Onorevoli Wanted” di Peter Gomez e Marco Travaglio pag.408>410)     Parliamo di quelli  che  si dimenticano  di costituirsi  parte civile contro
      chi ha piazzato mezzo chilo di tritolo tentando di far fuori un assessore
      della loro  giunta.  Che dichiarano di “disprezzare profondamente i pentiti”
      che svelano i mandanti del fallito attentato. Che vengono bersagliati da
      avvisi di garanzia.  E che continuano a nascondersi dietro la giunta per le
      autorizzazioni a procedere
      Vincenzo De Luca
      Sindaco di Salerno
      Deputato del Partito Democratico-L’ulivo
      Componente  della Commissione Agricoltura
      (  http://www.osservatoriosullalegalita.org/05/inchieste/007burmamorale.htm  “Onorevoli Wanted” di Peter Gomez e Marco Travaglio pag. 414>425 )
      Parliamo di quelli  che sono stati assolti solo grazie  alla nuova legge sul
      “giusto processo” perchè l’ imprenditore che aveva confessato  la consegna
      di una mazzetta durante le indagini preliminari, non si è presentato in
      aula. Con il risultato che, per lo stesso fatto, il corruttore è stato
      condannato e il corotto assolto.
      Luigi Cocilovo
      Deputato del Parlamento Europeo Gruppo dell’Alleanza dei Democratici e dei Liberali per l’Europa  – Membro dell’Ufficio di presidenza e della Commissione per l’occupazione e gli affari sociali”
      (Onorevoli Wanted” di Peter Gomez e Marco Travaglio pag. 442>446)     
      E soprattutto parliamo di tutti quelli che hanno fatto della politica
      un’attività commerciale in cui si scambiano soldi, appalti, cariche,
      incarichi, tavoli “a latere”, favori, promozioni, privilegi, posti di lavoro.

      Vogliamo essere rappresentati da persone che usano il potere  del loro
      mandato esclusivamente per portare avanti  gli impegni presi con i cittadini.

      E’ un nostro diritto.
      Se sei d’accordo, copia questa lettera, sottoscrivila ed inviala a info@partitodemocratico.it


    Lascia un commento