La comunità virtuale più libera del web
Icona RSS Icona email Icona home
  • Cresce la ONG “Luciano Lama”

    Pubblicato il novembre 8th, 2008 Max Nessun commento

    di Riccardo Caccamo
    La Regione Sicilia finanzia all’Associazione regionale di volontariato Ong Luciano Lama, tre progetti umanitari in Bosnia Herzegovina per poco più di 210 mila euro. Il provvedimento è stato firmato da Antonio Piceno, dirigente dell’Ufficio speciale per la cooperazione decentrata e la solidarietà internazionale. Per l’Associazione regionale di volontariato Luciano Lama, presieduta dall’ennese Giuseppe Castellano si tratta di un importante riconoscimento per il lavoro svolto in quel territorio della penisola balcanica, dal lontano 1993. Basti pensare che il finanziamento assegnato per i tre progetti all’Associazione Luciano Lama, rappresenta quasi in terzo dello stanziamento complessivo, circa 700 mila euro, disposto dalla Regione per progetti umanitari. Nello specifico i tre progetti di circa 70 mila euro ciascuno, riguardano: la realizzazione di una casa famiglia per il recupero scolastico e di formazione per l’inserimento nel mondo del lavoro, per ragazzi orfani Over 18 a Sbrenica, città divenuta tristemente famosa, durante la guerra civile che insanguinò la Bosnia nella metà degli anni 90; un centro sociale destinato a donne vedove, a Ilijas cittadina a pochi chilometri da Sarajevo ed infine una casa di accoglienza per minori disabili a Zenica, sempre nei pressi della capitale della federazione bosniaca. L’associazione Luciano Lama penserà anche alla formazione del personale del posto, che andrà a gestire le tre strutture, grazie a esperti messi a disposizione dall’Università Kore, con cui da anni, la Luciano Lama ha stipulato dei protocolli di intesa e collaborazione. Ma entro il prossimo mese di dicembre, per l’Associazione Luciano Lama dovrebbe arrivare dal Dipartimento, Cooperazione e Sviluppo internazionale del ministero per gli Affari esteri un altro importante riconoscimento per il suo lavoro svolto in questi anni.


    Un finanziamento di circa 750 mila euro per un progetto complessivo di circa 1 milione e mezzo di euro, in compartecipazione con le istituzioni bosniache per la costruzione di una cittadella della speranza a Mostar. Una grande casa famiglia in cui gli ospiti oltre ad avere garantiti servizi sociali e scolastici, gestiranno in autonomia un agriturismo e delle attività di serricoltura. Lunedì 10 novembre Giuseppe Castellano insieme ai componenti del suo staff si recheranno a Roma presso il ministero per l’adempimento delle ultime formalità burocratiche-amministrative. “Avere avuto la conferma del finanziamento dei tre progetti da parte della Regione non può che farci immensamente piacere – commenta il presidente dell’Associazione Luciano Lama Giuseppe Castellano – un riconoscimento che gratifica il lavoro svolto in questi quindici anni, da tutta la comunità siciliana che ha sempre risposto con entusiasmo alle nostre iniziative, sia quelle relative alle accoglienze dei bambini bosniaci (oltre 10 mila dal 1993 alla scorsa estate) che per le tante altre umanitarie verso quella popolazione”. Ed a proposito di iniziative, ormai gira a pieno ritmo la macchina organizzativa relativa alla trentaduesima accoglienza di bambini bosniaci che poterà in Sicilia oltre 300 piccoli bosniaci dai sette ai dodici anni e che avranno la possibilità di trascorrere un mese di vacanza in altrettante famiglie siciliane di tutte e nove le province. La cerimonia di accoglienza il 20 dicembre a Piazza Armerina. E grazie ad un rapporto ormai consolidato negli anni, con la regione Molise, altri 50 bambini saranno accolti da famiglie di questa regione. La cerimonia di accoglienza in Molise si terrà a San Giuliano di Puglia, paese divenuto tristemente famoso alcuni anni fa per la tragedia del crollo di una scuola a causa del terremoto dove persero la vita decine di bambini. Tutti coloro che volessero informazioni sulle attività dell’associazione Luciano Lama e conoscere tutti i progetti avviati sia in Italia che all’estero, potranno telefonare allo 0935/533211 oppure collegarsi con il sito, ufficiale dell’associazione www.associazionelucianolama.it.

    Lascia un commento