La comunità virtuale più libera del web
Icona RSS Icona email Icona home
  • “Conosco e amo la mia città”

    Pubblicato il Marzo 8th, 2009 Max Nessun commento

    di Fabio Fazzi
    Dalla constatazione che i bambini, pur vivendo in una città come Enna, con un patrimonio ambientale e culturale di notevole rilevanza, conoscono solo in parte le ricchezze del loro paese, nasce il progetto denominato “Conosco e amo la mia città” della scuola materna II Circolo di Enna ubicata nei pressi della Chiesa San Francesco di Paola diretto da Maria Rita Giarrizzo, coordinato da Maria Concetta Messina e che coinvolge i bambini della scuola dell’infanzia e le insegnanti Rosa Comito, Valeria Puglisi, Leto Maria Grazia, Libertino Maria Pia, Polizzotto Rosa, Gaetana Murgano, Silvana Di Venti e Laura Rocca. Assistendo giornalmente allo stato di quasi totale abbandono in cui vertono alcuni siti monumentali e storici (castello di Lombardia, Duomo, rocca di Cerere, palazzo Pollicarini…) presenti nel quartiere più antico della città, che è quello nel quale opera la suddetta scuola associata alla possibilità di effettuare uscite sul territorio (Porta Palermo, museo Alessi e museo Variano, torre di Federico, Porta Janniscuro, riserva Pergusina…), costituisce un’importante opportunità per sensibilizzare i bambini e le famiglie alla valorizzazione e alla fruizione del patrimonio culturale della città, anche attraverso la riscoperta di antiche tradizioni, di leggende, di canti e di ricette culinarie tipiche.


    Risulta opportuno, quindi, da un lato guidare i bambini ad una conoscenza della loro città e delle sue tradizioni; dall’altro educarli al rispetto dell’ambiente in cui vivono e, da qui, alle regole poste alla base della convivenza civile. Nell’ambito del progetto e con la collaborazione di Massimiliano Caruso socio e confrate del Circolo-Acli SS.Salvatore presieduto da Fabio Fazzi e la Confraternira SS.Salvatore retta da Gaetano Di Venti è stato organizzato un incontro nell’omonima chiesa con i bambini della scuola ed una visita nell’antico Quartiere da tempo rivalutato con l’organizzazione di eventi e manifestazioni culturali grazie anche al legame tra circolo-Acli, Confraternita e residenti. Il progetto prevede una rappresentazione finale teatrale con canti, balli e filastrocche. Finalità del progetto è formare nelle giovani generazioni e, attraverso esse, negli adulti una coscienza volta alla valorizzazione del patrimonio culturale ed artistico del Comune di Enna acquisendo comportamenti diretti alla salvaguardia dell’ambiente, visto come patrimonio comune della propria terra e dell’umanità.

    Lascia un commento