La comunità virtuale più libera del web
Icona RSS Icona email Icona home
  • Coni, Roberto Pregadio passa la mano. La guida della delegazione provinciale ad Angelo Sberna

    Pubblicato il marzo 23rd, 2017 Max Nessun commento

    Roberto Pregadio

    Roberto Pregadio non è più, dopo sedici anni di attività, il delegato provinciale del Coni. Al suo posto è stato nominato Angelo Sberna, medico sportivo, conosciuto molto bene da tutti gli “addetti ai lavori”.

    Angelo Sberna

    L’ormai ex delegato aveva preso il posto di un nome illustrissimo nel campo dello sport provinciale, Vito Cardaci. Per decenni il professore è stato sinonimo stesso del Coni ennese. Il motivo dello stop risiede in una precisa scelta del presidente regionale del Coni Sergio D’Antoni di sostituire tutti e nove i delegati provinciali. Una scelta che pregadio condivide “è giusto cercare nuovo entusiasmo, nuovi stimoli”. Roberto Pregadio ha voluto chiudere la sua esperienza scrivendo una lettera e ringraziando “quanti, in questi 16 anni, mi hanno collaborato, mi hanno supportato ed anche sopportato; ai dirigenti, tecnici, atleti delle società sportive attive sul nostro territorio e che hanno dato e continuano a dare lustro alla provincia ed alla città in cui praticano le discipline che amano, io dico grazie per le soddisfazioni e le emozioni che mi hanno permesso di vivere, ma soprattutto per i sacrifici, l’entusiasmo ed i risultati, in termini qualitativi e quantitativi, che contraddistinguono la loro attività sportiva. Il mio più grande “in bocca al lupo” va a tutti loro”. Non ha dimenticato le istituzioni: “Il mio saluto, ovviamente, va anche alle autorità della nostra Provincia che sono state e continuano ad essere sensibili nei confronti del mondo dello sport ed a tutti gli amministratori e funzionari di Enti che in questi anni ho avuto modo di conoscere e con i quali ho collaborato. L’elenco è veramente lungo e certamente dimenticherei qualcuno se citassi i nomi, e desidero aggiungere anche i mezzi di informazione, elemento essenziale per chi ricopre delle cariche”. Un ringraziamento particolare “al mio fraterno amico Lio Patelmo, dipendente Coni Point di Enna, che ormai è veramente una colonna portante della struttura, apprezzato a tutti i livelli, regionale e nazionale, per la sua correttezza e disponibilità.” Insomma dopo 16 anni il Coni volta pagina.

    Lascia un commento