La comunità virtuale più libera del web
Icona RSS Icona email Icona home
  • Cna e Ordine degli Ingegneri, sinergia sui fondi comunitari

    Pubblicato il marzo 23rd, 2017 Max Nessun commento

    Si è tenuto nei giorni scorsi, un importante incontro fra la Cna e l’Ordine degli Ingegneri della provincia di Enna.

    Fulcro centrale dell’assemblea, tra l’altro partecipatissima, le “Opportunità dei Fondi Strutturali Comunitari”. I fondi messi a disposizione dall’Unione Europea riguardano la Programmazione 2014-2020, e daranno la possibilità di finanziare gli investimenti delle imprese per l’acquisto di attrezzature e la realizzazione di opere murarie.

    I Bandi che a breve usciranno si diversificano sia per tipologia di finanziamento che per tipologia di investimento. Le modalità di gestione dei fondi sono articolate, così come le tipologie di interventi previsti, che possono riguardarefinanziamenti per l’acquisto di servizi utili all’innovazione tecnologica delle imprese, ma anche la creazione e il consolidamento di Start-up innovative, la produzione di impianti ad energia rinnovabile e molto altro. L’incontro ha visto la partecipazione di numerosi iscritti, del presidente dell’ Ordine degli Ingegneri Fausto Severino e del presidente della Cna Filippo Scivoli. Sono intervenuti il direttore della Cna Stefano Rizzo, il responsabile siciliano della stessa confederazione Maurizio Merlino, e il direttore del GAL Rocca di Cerere Marcello Troìa. Oltre ai relatori presenti pure i vertici di Monte dei Paschi di Siena, che hanno presentato un particolare pacchetto che finanzia le imprese beneficiarie dei bandi. “Abbiamo voluto cominciare un rapporto sinergico tra operatori dello sviluppo – ha commentato Filippo Scivoli – consapevoli che la preparazione di chi assiste le imprese nella presentazione dei bandi sarà fondamentale per portare ricchezza al territorio”. L’ingegnere Severino ha ribadito che : “L’odierno incontro sui Fondi Strutturali comunitari è di significativa importanza per la valenza economica che potrà produrre nei prossimi anni. In quanto si prefigge lo scopo di trasmettere ulteriori conoscenze per redigere un progetto che risponda agli standard previsti e richiesti dalla Commissione Europea. Siamo alle porte di significativi appuntamenti comunitari ed un paese che guarda al futuro deve innovare i processi di sviluppo in tutti i settori disciplinati ed in quest’ottica ci attende una interessante e stimolante sfida. Gli ingegneri sono abituati alle sfide, ai confronti ed aperti al cambiamento innovativo e quindi siamo certi che unitamente alla Cna dovremo sviluppare sinergia e fare sistema, perché uniti potremo contribuire al cambiamento ed allo sviluppo reale del nostro Paese e soprattutto della nostra Terra.”

    Lascia un commento