La comunità virtuale più libera del web
Icona RSS Icona email Icona home
  • Cisl, ancora bassa la raccolta differenziata nei comuni dell’Ennese

    Pubblicato il settembre 22nd, 2018 Max Nessun commento

    Carmela Petralia

    Nota a cura della Cisl di Enna – Da una verifica effettuata dal nostro centro studi sui dati della raccolta differenziata è chiaro che solo poco più della metà dei comuni della provincia di Enna ha raggiunto la percentuale minima del 30% di conferimento e l’ordinanza del 7 giugno 2018 firmata dal Presidente della Regione Sicilia ha assegnato, onde evitare il commisariamento dei comuni inadempienti, ulteriori 90 giorni di tempo, con scadenza novembre 2018, per adeguarsi allo standard di legge, ricorda il Segretario territoriale della Cisl Agrigento Caltanissetta Enna, Carmela Petralia, in tema di rifiuti e raccolta differenziata. 

    Il punto cruciale è che bisogna superare il concetto di discarica, spiega Carmela Petralia, siamo convinti che non vanno implementate perchè rappresentano delle bombe ecologiche, ma siamo anche consapevoli che il processo affinchè si raggiungano i livelli minimi richiesti per legge (65%) sarà lungo e difficile.

    A tal proposito serve un efficiente servizio delle SRR con infrastrutture adeguate e impianti a tecnologia avanzata in modo che l’aumento della raccolta differenziata determini un adeguato abbassamento della tassa sui rifiuti a carico dei cittadini.

    Come Cisl pensiamo che inanzitutto bisogna partire da una sensibilizzazione dei cittadini sul ciclo integrato dei rifiuti, perchè quando si presenta un nuovo progetto di impiantistica si affronta sempre con un atteggiamento di timore rispetto alle possibili ripercussioni sul proprio territorio. E allora si deve partire da un processo di informazione circa la cultura della differenziata che coinvolga la società intera al fine di raggiungere l’obiettivo.

    Lascia un commento