La comunità virtuale più libera del web
Icona RSS Icona email Icona home
  • Cerimonia di chiusura del III° Corso di studi politici a Sala Cerere

    Pubblicato il giugno 26th, 2011 Max Nessun commento

    di Libero
    Nell’elegante cornice di Sala Cerere di Palazzo Chiaramonte si è svolta la cerimonia di chiusura e di consegna dei Diplomi del III Corso di Studi Politici dell’Accademia Nazionale della Politica, alla presenza del Presidente On. Prof. Bartolo Sammartino, dell’On. Nuccio Carrara, già sottosegretario alle Riforme Istituzionali, dell’Assessore alla Cultura del Comune di Enna dott.ssa Emanuela Guarasci.

    Il Direttore dell’Accademia di Enna, Dr. Riccardo Fiscella, nel suo discorso introduttivo, si è rallegrato per il ruolo fattivo che l’Accademia  ha continuato a svolgere nel corso di questo nuovo anno di studi, al fine di promuovere una formazione a tutto tondo tale da elevare anche il tenore intellettuale  e politico della comunità ennese. Si è detto profondamente convinto che la partecipazione al III Corso di Studi Politici, dal titolo “L’era digitale: democrazia e comunicazione elettronica”, abbia offerto a tutti una preziosa opportunità  di espressione della libertà e del  desiderio di conoscenza, di informazione e di formazione. Il Direttore ha tracciato un profilo di sintesi sulla tematica, sostenendo che “come ogni altro frutto dell’ingegno umano, le nuove tecnologie della comunicazione chiedono di essere poste al servizio del bene integrale della persona e dell’umanità intera. Se usate saggiamente, esse possono contribuire a soddisfare il desiderio di senso, di verità e di unità che rimane l’aspirazione più profonda dell’essere umano”. A suo giudizio, le nuove tecnologie permettono alle persone di incontrarsi oltre i confini dello spazio e delle stesse culture, inaugurando così un intero nuovo mondo di potenziali amicizie, e questa è sicuramente una grande opportunità che deve comportare anche una maggiore attenzione e una presa di coscienza rispetto ai possibili rischi. Nella ricerca di condivisione, di “amicizie”, infatti, ci si trova di fronte alla sfida dell’essere autentici, fedeli a se stessi, senza cedere all’illusione di costruire artificialmente il proprio “profilo” pubblico. “Occorre –ha sottolineato ancora il dott. Fiscella- trovare il  tempo di riflettere criticamente sulle proprie scelte e di alimentare rapporti umani che siano veramente profondi e duraturi. E’ importante ricordare sempre che il contatto virtuale non può e non deve sostituire il contatto umano diretto con le persone a tutti i livelli della nostra vita. Tutti sono chiamati  ad unirsi con fiducia e con consapevole e responsabile creatività nella rete di rapporti che l’era digitale ha reso possibile. Non semplicemente per soddisfare il desiderio di essere presenti, ma perché questa rete è parte integrante della vita umana, ai vari livelli e nei vari ambiti in cui essa può recare miglioramento e arricchimento”. 

    L’intervento dell’On. Nuccio Carrara, prezioso collaboratore dall’Accademia, è stato incentrato sulla straordinaria novità dell’era digitale e sulle legittime perplessità che possono accompagnare le nuove frontiere della comunicazione.


    La relazione conclusiva dell’On. Prof. Bartolo Sammartino, Presidente Nazionale dell’Accademia, ha riguardato il mondo accademico, nelle sue variegate sfaccettature. Strenuo difensore delle sfide orientate al sapere in tutte le sue varianti e in tutte le sue forme, si è detto ancora una volta soddisfatto per il lavoro svolto e per le importanti iniziative che l’accademia ennese ha saputo portare avanti, proponendosi come catalizzatore di intelletti eccelsi, di giovani animati da alti propositi, di corsisti attenti e ben motivati, di uditori partecipi e collaborativi.

    In chiusura della sua relazione e della bella cerimonia, prima di consegnare i numerosi Diplomi di Merito e gli Attestati di Partecipazione, Sammartino ha espresso il suo apprezzamento al dr. Riccardo Fiscella per l’abnegazione e la serietà con cui si spende in favore dell’Accademia,  tenendo a ribadire come “l’Accademia di Enna,  non solo rappresenta il fiore all’occhiello delle sedi distaccate, ma può guardare al futuro con grande ottimismo”.

    Le tesi sono state prese in esame da una commissione giudicatrice presieduta dal Prof. Gaetano Ingrassia, dell’Università degli Studi di Palermo, poco prima della Sua triste dipartita.

    La commissione ha assegnato tre borse di studio per la partecipazione a stages formativi presso la Provincia Regionale di Enna, agli autori dei tre migliori elaborati.

    Gli iscritti vecchi e nuovi, si potranno ritrovare per la prolusione al IV anno accademico prevista per novembre 2011, e per un altro importantissimo evento che si svolgerà presso Sala Cerere, Martedì 5 Luglio alle ore 17:00, che vedrà, il prestigioso autore  Prof. Roberto De Mattei, presentare il suo ultimo lavoro dal titolo: “Il Concilio Vaticano II – Una storia mai scritta”.

    Perché come sostiene Riccardo Fiscella, le storie più belle non si concludono quando il sole splende alto.

    Lascia un commento