La comunità virtuale più libera del web
Icona RSS Icona email Icona home
  • Calì eletto delegato regionale dell’ONAV

    Pubblicato il ottobre 28th, 2009 Max Nessun commento

    di Gregorio Calì
    Gent.mi amici di Liberamente, chi vi scrive, solo da qualche mese ha ricevuto l’onore e l’onere di guidare la Delegazione della nostra Regione, essendo stato eletto delegato regionale all’unanimità da tutti i delegati provinciali nello scorso mese di Agosto. Abbiamo già organizzato due riunioni e stiamo elaborando un progetto per realizzare una serie di attività miranti alla formazione dei soci ONAV della Sicilia.La nuova squadra dell’ONAV della Regione Sicilia ha affidato l’incarico di vice delegato regionale a Tommaso Scavuzzo delegato di Enna, che si avvarrà della collaborazione di altri due vice delegati, uno per la Sicilia Occidentale,  Salvatore Cammarata delegato di Agrigento e l’altro per la Sicilia Orientale,  Teresa Gasbarro delegata di Siracusa, oltre che degli altri delegati, Gabriele Schillaci di Messina, Enrico Toscano di Caltanissetta, Massimo Maggio di Ragusa coadiuvato da Gianluca Lombardo ed ancora Gianni Giardina delegato di Palermo e attuale vice presidente nazionale.Il segretario regionale è Pippo Trovato attuale segretario provinciale di Catania che coordinerà il lavoro degli altri segretari, mentre il vice delegato di Catania Vincenzo Vasta coordinerà l’attività dei vice delegati provinciali.Il programma mio e  della squadra che ho già composto si prefigge di organizzare banchi d’assaggio, concorsi enologici e corsi di formazione per i docenti e per i maestri assaggiatori, di preparare guide enoturistiche, di creare nuove delegazioni, di predisporre  progetti di educazione al saper bere in collaborazione con le scuole e le università, di valorizzare i vitigni autoctoni, di congegnare lo studio e la ricerca  sulle tecniche di degustazione, di effettuare incontri di approfondimento sull’enografia nazionale e mondiale, di  istituire gemellaggi con le altre delegazioni e visite sia in Italia che all’Estero.Attualmente la Sicilia è la terza regione italiana come numero di iscritti in regola con la quota associativa 2009 con 650 soci, dopo la Lombardia ed il Piemonte. Catania con 250 iscritti è la settima provincia italiana dopo Milano, Torino, Asti, Alessandria, Brescia e Bergamo, mentre precede per la prima volta Verona.     Il programma prevede tra l’altro un master sui vini speciali siciliani (Marsala, Moscato di Noto, di Siracusa e di Pantelleria, Malvasia delle Lipari)


    e diversi appuntamenti mensili con degustazione (vini del Friuli, Barbera DOCG e formaggi piemontesi, vini DOCG piemontesi, vini di montagna, Icewine, Vini siciliani premiati alla Douja D’Or e formaggi siciliani, vini francesi, vini australiani-neozelandesi e sudafricani, vini delle Americhe, vini europei e presentazione di vini di cantine siciliane). Inoltre saranno organizzate alcune serate di solidarietà sui vini abruzzesi e sui vini messinesi ed il ricavato della serata sarà devoluto alle popolazioni colpite dal terremoto e dal recente alluvione. Per realizzare l’ambito progetto occorre la Vostra partecipazione attiva, pertanto siete gentilmente invitati a partecipare alle iniziative ed a dare la Vostra disponibilità. Se non l’avete ancora fatto, rinnovate  la tessera associativa per il 2009 e metteteVi in regola per il 2010 pagando la quota di €. 40.00; se per caso non siete più iscritti da oltre due anni potete rifare l’iscrizione pagando €. 105.00 e sarete iscritti per il biennio 2010-2011. Ci tengo molto a rivederVi durante le nostre iniziative e averVi nella nostra squadra che cercherà di valorizzare i nostri vini di qualità, le nostre aziende e far conoscere e promuovere il nostro territorio attraverso l’enoturismo. Coinvolgete anche amici, parenti e conoscenti e invitateli a iscriversi ai prossimi corsi di degustazione organizzati dalle varie province.Sono sicuro che con la Vostra collaborazione e con l’impegno di noi tutti, la Sicilia in futuro sarà meno conosciuta attraverso fatti di cronaca che ne offuscano l’immagine e  sarà invece conosciuta attraverso i suoi prodotti tipici e le risorse economiche, paesaggistiche, i suoi monumenti ed i siti archeologici, la sua nobile e ricca storia e la cultura delle tradizioni popolari e dell’enogastronomia.Vi ricordo che la nostra isola è tra le regioni più importanti al mondo dal punto di vista vitivinicolo e l’apporto che può dare l’ONAV è fondamentale per coltivare questa vocazione e               per elevare la qualità dei vini isolani creando migliori opportunità di lavoro per i giovani che decidono di rimanere per valorizzare con i loro sacrifici il nostro territorio.
    Per ogni ulteriore chiarimento o informazione, potrete sempre rivolgerVi al nostro Segretario Regionale Pippo Trovato tel. 392 5726959.
    Un caloroso abbraccio e cordiali saluti.

    Lascia un commento