La comunità virtuale più libera del web
Icona RSS Icona email Icona home
  • Avvocati contro Avvocati

    Pubblicato il luglio 27th, 2009 Max Nessun commento

    di Santo Virga
    Devono essere decise dal giudice amministrativo le cause instaurate dagli avvocati sull’inerzia del Consiglio dell’ordine che non ha preso provvedimenti disciplinari nei confronti di un collega per ottenere il risarcimento del danno patito in conseguenza  dell’inerzia del Consiglio dell’ordine che non ha preso provvedimenti disciplinari nei confronti di un collega. Lo hanno stabilito le Sezioni unite civili della Cassazione che, con la sentenza n. 14812 del 24 giugno 2009, hanno affermato che “la controversia instaurata dall’avvocato nei confronti del Consiglio dell’Ordine degli Avvocati (ente pubblico non economico), tendente a conseguire il risarcimento del danno che l’attore assume essere conseguenza del mancato esercizio dell’azione disciplinare nei confronti dei suoi colleghi, nonché dell’avvenuto rilascio del parere di congruità sulle parcelle professionali in favore di quei colleghi stessi, è devoluta alla giurisdizione del giudice amministrativo, trattandosi nel primo caso, della contestazione del mancato esercizio di una funzione pubblica, nel secondo caso dell’impugnazione di un atto soggettivamente ed oggettivamente amministrativo, che non si esaurisce in una mera certificazione della rispondenza del credito alla tariffa professionale, ma implica la valutazione di congruità del quantum”.

    Lascia un commento