La comunità virtuale più libera del web
Icona RSS Icona email Icona home
  • Attività Fisica Adattata (AFA). Asp e Coni insieme per cittadini sopra i 64 anni

    Pubblicato il Ott 4th, 2018 Max Nessun commento

    Dopo aver celebrato la Settimana Europea dello Sport, il CONI di Enna ha ospitato, nella sua sede, la conferenza stampa per promuovere, con Comuni e Azienda Sanitaria Provinciale, l’avvio della nuova stagione del progetto AFA, Attività Fisica Adattata, per donne e uomini sopra 64 anni di età.

    Presenti il delegato ennese del Comitato Regionale Coni Sicilia, Angelo Sberna, con il suo staff, gli assessori del Comune di Enna, Dante Ferrari e Paolo Gargaglione, l’assessore del Comune di Assoro, Paola Giletti, l’assessore del Comune di Centuripe, Filippa Barbagallo, le responsabili dell’UOEPSA e della Medicina Sportiva, Eleonora Caramanna e Vincenza Di Cataldo. In sala anche tre laureati in Scienze Motorie, chinesiologi, che hanno già aderito alla rete dell’AFA, Daniela M. Di Maggio, Sebastiano Gagliardi e Guido Trimarchi.

    Il progetto AFA rientra negli obiettivi del Piano Sanitario Regionale che mira a diffondere la promozione di sani stili di vita in un’ottica bio-psico-sociale, – ha illustrato Angelo Sberna. Obiettivo dell’attività fisica adattata è contrastare il rischio di sedentarietà nei soggetti over 64 anni, destinatari del programma.”

    Il protocollo d’intesa siglato dai Comuni, dal CONI e dall’ASP, nasce dagli esiti positivi riscontrati negli anni precedenti che spingono a proseguire e a rendere sempre più diffuse le buone abitudini legate all’attività motoria, per i benefici innegabili per la salute”, ha sottolineato Eleonora Caramanna.

    La Direzione dell’Azienda Sanitaria Provinciale di Enna, dr. Antonino Salina, Commissario Straordinario, dr. Emanuele Cassarà, Direttore Sanitario, e il dr. Maurizio Lanza, Direttore Amministrativo, ha disposto che il costo dell’attività, per i soggetti over 64 residenti nei Comuni che aderiscono per la prima volta, è a totale carico dell’ASP che assicura anche la visita medico sportiva gratuita. Per i residenti nei Comuni dove il progetto AFA si è già svolto, i costi sono calmierati grazie all’accordo tra Enti, istruttori e strutture sportive.

    L’Assessore ennese Gargaglione ha evidenziato la rilevanza dell’aspetto socializzante dell’attività motoria che sarà promossa dall’Amministrazione di Enna nei Centri d’Incontro Anziani presenti nel territorio. Dante Ferrari, assessore allo Sport, oltre a evidenziare l’importanza educativa insita nella figura degli anziani, ha rimarcato il ruolo dei medici di famiglia nei contatti con i propri assistiti; proprio in virtù del rapporto privilegiato e della conoscenza dei pazienti, essi sono le figure più indicate a consigliare l’accesso ai programmi AFA e vanno, pertanto, coinvolti in modo stabile e continuativo. È stata preannunciata, quindi, la realizzazione di un convegno con l’Ordine dei Medici.

    Per diffondere il progetto tra i cittadini e creare la rete, è stata creata la pagina Fb dove è possibile aderire al programma: www.facebook.com/progettoafaenna

    Lascia un commento