La comunità virtuale più libera del web
Icona RSS Icona email Icona home
  • Anna Cozzo alla guida dell’UN.I.COOP

    Pubblicato il novembre 22nd, 2007 Max Nessun commento

    di Libero
    Si è celebrato domenica scorsa il I° congresso provinciale dell’Unione Nazionale Italiana Cooperative, la neonata centrale delle cooperative ennesi che vanta già a suo carico decine di cooperative ennesi. L’UN.I.COOP rivolge la sua attenzione a tutte le tipologie cooperativistiche perchè in esse va ricercato e trovato l’effetto calmierante di una economia in crisi che pare avere perso i valori della solidarietà. L’aspetto che maggiormente intende attenzionare la nuova struttura sindacale è il rapporto con la base sociale cooperativistica. Anna Cozzo, eletta all’unanimità dalla base delle cooperative non intende curare gli aspetti associativi legati ai principi dei macro sistemi, ma puntare al riconoscimento del ruolo importante che ogni singola cooperativa associata riveste nell’ambito di una localizzazione imprenditoriale, individuandola come forza trainante del sistema cooperativo italiano. L’UN.I.COOP intende essere vicina a queste realtà imprenditoriali coinvolgendole più nei sistemi produttivi a rete supportandole nella ricerca delle fonti economiche più consone, utili e vantaggiose per il loro sviluppo economico. La nuova classe dirigente dell’UN.I.COOP è composta da uomini e donne che vivono giornalmente il mondo della cooperazione dal di dentro, che sono soci di imprese cooperative, che conoscono sulla loro pelle le responsabilità di essere imprenditori. Responsabilità che ha bisogno di collaborazione, delle sinergie, delle forza, dell’unione e della comunità, della vera assistenza e tutela, di valori e di onestà.
    L’UN.I.COOP si aggiunge così al sistema delle centrali già esistente che, per la verità non ha gradito più di tanto l’ingresso di una nuova struttura. Infatti, pende al TAR Lazio, con udienza fissata per il prossimo 6/12/2007, un ricorso giurisdizionale presentato dall’UNCI, dalla CONFCOOPERATIVE e dalla LEGACOOP avverso il Decreto Ministeriale del 21/01/2004, con il quale il Ministero dello Sviluppo Economico ha formalmente riconosciuto l’UN.I.COOP. quale Associazione nazionale di promozione, assistenza e tutela del movimento cooperativistico. 

    Lascia un commento