La comunità virtuale più libera del web
Icona RSS Icona email Icona home
  • AL ROTARY DI ENNA SI PARLA DI AGRICOLTURA SOSTENIBILE

    Pubblicato il maggio 9th, 2012 Max Nessun commento

    di Tony La Rocca
    Lunedì scorso presso la sede del Rotary Club di Enna presieduto da Rino Agnello, ha avuto luogo un incontro culturale dal titolo “Sviluppo sostenibile attraverso la valorizzazione delle eccellenze agroalimentari dell’ennese”.

    Protagonista della serata il socio Andrea Scoto – dirigente Ufficio Agricoltura Provincia Regionale di Enna – che ha relazionato, con estrema competenza, sullo stato di fatto dell’ agricoltura rilevando che da diversi anni soffre a causa di uno svuotamento delle campagne che vede, di contro, un ingrossamento delle aree metropolitane e un abbassamento del pil a causa delle ripercussioni economiche che questo “status quo” fa emergere con forza. A tutto ciò devono associarsi, discutendo sul nostro territorio, altri elementi di criticità quali: la scarsa utilizzazione e razionalizzazione dei nostri bacini idrici, la incombente presenza di centri di grande distribuzione alimentare, un clima spesso inclemente e, non per ultimo, l’inefficienza nel fare sistema del mondo imprenditoriale agricolo. Non per questo – a continuato il relatore – bisogna non focalizzarsi anche su alcuni punti di eccellenza come: insistere sul concetto di biodiversità e sostenibilità che rispecchia qualità sui cibi, la presenza dell’agroalimentare nelle aree interne, la valorizzazione della salubrità ambientale che vede come protagonista il nostro grano privo di componenti tossici come le micotossine e la presenza di giovani che grazie alla loro cultura devono sapere conciliare l’amore per la civiltà contadina con le competenze strategiche che, grazie alla nuova tecnologia agricola, possono assicurare qualità nelle nostre tavole. Al dott. Scoto non è mancata l’occasione per ricordare come diverse eccellenze imprenditoriali territoriali si stanno esprimendo, nel mondo agroalimentare nazionale e come il nostro territorio possa contenere in seno il germe della qualità che ahimè viene valorizzato, spesso, in altre regioni. La sua relazione si è conclusa portando a conoscenza dei soci la nascita del primo campo al mondo di germoplasma d’olivo presso l’azienda agraria Zagara di Pergusa. Diversi gli interventi alla fine dell’incontro che è risultato essere oltre che interessante parecchio partecipato soprattutto dai giovani rotaractiani. La serata si è conclusa con la degustazione di prodotti tipici della nostra terra.

    Lascia un commento