La comunità virtuale più libera del web
Icona RSS Icona email Icona home
  • Accademia Pergusea, martedì 28 marzo alle 12,30 consegna dei premi alle migliori tesi su Pergusa

    Pubblicato il marzo 25th, 2017 Max Nessun commento

    L’Accademia Pergusea ha istituito con il patrocinio della Società Dante Alighieri di Enna un premio di laurea per stimolare la ricerca e lo studio sul Lago di Pergusa in tutti i suoi diversi aspetti turistici, ambientali, naturalistici e sportivi.

    Senza dimenticare quelli connessi alle tecniche di ingegneria ambientale, di architettura del paesaggio e più in generale di crescita e sviluppo del territorio di Pergusa e del suo autodromo. Alla rima edizione hanno partecipato laureati con tesi di laurea in Architettura che hanno conseguito il titolo nella Libera Università degli Studi Kore di Enna negli anni 2014, 2015 e 2016 e, tra i lavori pervenuti, la commissione giudicante si è avvalsa della facoltà di ripartire il premio tra due lavori giudicati equivalenti nel merito, i cui autori riceveranno un contributo pari a 250 euro ciascuno. La cerimonia di premiazione si terrà nella facoltà di Ingegneria ed Architettura della Kore martedì 28 marzo alle 12,30 in occasione delle sessioni di laurea, con la consegna dei premi da parte del magnifico Pro Rettore Prof. Giovanni Tesoriere, Preside della Facoltà di “Ingegneria e Architettura”, che ne ha presieduto la Commissione Giudicatrice. “Rivolgo un caloroso invito – dice il presidente dell’Accademia Nino Gagliano – ad essere presente anche nella considerazione che l’Accademia, per sua natura, è un’élite che deve contribuire alla costruzione di un futuro identificario, mantenendo la fedeltà della sua missione di contribuire alla valorizzazione della nostra amata Enna e del suo territorio. In questo breve lasso di tempo di ri-nascita, l’Accademia Pergusea ha svolto una presenza apparentemente semplice ma di fatto profonda nella nostra comunità, con una “visibilità” che sembra destare sempre più interesse. La conoscenza accademica si deve costruire in continuazione: essa è come una fiamma, deve nascere e comunicarsi, una fiamma che poi quando è nata può nutrirsi di sé medesima”.

    Lascia un commento