La comunità virtuale più libera del web
Icona RSS Icona email Icona home
  • Conclusa la settimana di celebrazioni del 750° anniversario della Confraternita SS. Salvatore

    Pubblicato il giugno 6th, 2011 Max Nessun commento

    di Libero
    Per una settimana, dal 15 al 22 maggio,la città di Enna ha vissuto e partecipato ad un evento storico organizzato per il 750° anniversario della fondazione della Confraternita Collegio del SS. Salvatore. Tra le tante iniziative in programma l’evento è iniziato con una affollata e partecipata conferenza stampa presentata dal Rettore della Confraternita Collegio del SS.Salvatore, Gaetano Di Venti  resa congiuntamente al Vicario Foraneo, Mons. Francesco Petralia, al sindaco Paolo Garofalo ed al presidente del Collegio dei Rettori Ferdinando Scillia, il tutto sotto la moderazione dal Dott.Ivan Scinardo. L’evento ha riscosso ampio interesse basti pensare alla partecipazione di una delegazione della confraternita alla rubrica televisiva della Rai, “Buongiorno Regione” e la produzione di uno speciale andato in onda domenica – Interessante la partecipazione al talk di Antenna Sicilia, “Insieme”.Nel complesso la carta stampata ha voluto dare notevole risalto al susseguirsi delle iniziative che hanno coronato l’evento.

    La congrega ha voluto dare al 750° un tocco particolare con il coinvolgimento e la partecipazione di gran parte della la città, se non altro di molte persone accorse da diversi quartieri,  attraverso un allestimento scenico singolare e grazie agli stendardi e bandiere celebrativi – realizzati a mano da collaboratrici esperte di  sartoria – così come le  luci artistiche  originali per le strade rappresentanti le croci patenti di malta. Grande attenzione è stata data alla conferenza promossa dalla Confraternita sul tema “Le Confraternite segno indelebile nel tempo. Storia, tradizioni, religiosità nel 750° anniversario della fondazione del Collegio del Ss. Salvatore” che ha visto la partecipazione di Mons. A. Brambilla, arcivescovo ausiliario di Roma e delegato della Santa Sede per la Confederazione Nazionale delle Confraternite, di Mons. S. Gristina – Metropolita di Catania, del vescovo della diocesi di Piazza Armerina, Mons. Michele Pennisi, del Presidente Nazionale della Confederazione delle Confraternite, Francesco Antonetti, dell’antropologa ed esperta storica delle Confraternite in Sicilia, Dott. Di Blasi e di una folta delegazione maltese.Ha concluso i lavori S.Ecc il prefetto di Enna Dott.G.Perrotta. “La conferenza – ha evidenziato il rettore Gaetano Di Venti – ha riscosso ampio successo ed apprezzamento per l’ autorevolezza dei relatori intervenuti e  per diversi aspetti, tra tutti l’unicità dell’evento e l’interesse del tema”. Grande attenzione è stata rivolta alla proiezione del video cortometraggio inedito contenente una –


    sintesi della rievocazione storica della Congrega e della Chiesa omonima nonchè la visione di atti e documenti , captati dall’archivio storico della congrega,  che hanno arricchito il video sino a renderlo incantevole ed applauditissimo in sala. Particolarmente interessante è stato il corteo processionale  che si è mosso con il simulacro del Cristo Risorto,  eccezionalmente per l’occasione si è snodato per le vie principali della città, a cui è seguita la cerimonia religiosa celebrata al Duomo, nel corso della quale è stat eseguita  l’intronizzazione della statua del Cristo Risorto sollevata nell’abside centrale della Chiesa Madre: “È stato un fatto eccezionale” ha detto Di Venti , consegnando a tutte le autorità e le delegazioni ospiti intervenute un conio in argento celebrativo dell’evento. Altra iniziativa degna di attenzione è stata la consegna alla Chiesa del Salvatore di quattro tele pittoriche ,opera di quattro artisti ennesi che si sono impegnati con altissima professionalità alla realizzazione: “Ragguardevole è stato il cerimoniale. Le tele mancavano dalla chiese da oltre tre secoli e sono state riconsegnate alla visione dei fedeli attraverso la stretta collaborazione di quattro artisti ennesi(ricordiamo L.Previti, R.Menzo G.Alessandra,C.Oieni) che hanno dipinto i quattro evangelisti”. Ed in tema di opere si inseriscono anche le due mostre, con relativa premiazione, – di pittura e di fotografia – realizzate alla Galleria Civica e al Teatro Garibaldi. Hanno concluso le iniziative  Domenica lo spettacolo della A.D. orchestra con un piacevolissimo intrattenimento per il pubblico presente. Il giudizio finale del rettore Gaetano Di Venti sull’evento è stato più che positivo: “Ha rappresentato un tuffo nelle tradizioni più antiche  e nella storia attinente il passato della congrega; è stato evento quindi anche contemporaneo in quanto intriso di una grande vitalità di valori religiosi, umani e di aggregazione sociale che hanno proiettato l’evento verso un futuro da non doversene mai concepire il tramonto” ha detto Di Venti. Ha poi ringraziato tutta la confraternita, il Consiglio d’Amministrazione ed i gruppi di lavoro che hanno contribuito all’ottima riuscita dell’evento.

    Lascia un commento