La comunità virtuale più libera del web
Icona RSS Icona email Icona home
  • “22 zone franche, ma Enna non c’è”

    Pubblicato il ottobre 2nd, 2008 Max 3 commenti

    Massimo Greco

     

    3 responses to ““22 zone franche, ma Enna non c’è”” Icona RSS

    • Ma del resto come può esserci se il Sindaco Agnello non ha presentato neanche l’istanza di partecipazione…………….

    • ZONA FRANCA ? ma di che cosa si parla ,noi oramai viviamo in un comune dove tutto e franco non c’è bisogno di una legge per aderire
      alla zona franca vedi il piano regolatore e decaduto da 10 anni e ancora non si sa un bel niente vedi alcuni imprenditori che costruiscono come vogliono e poi non fanno le opre di urbanizzazione vedi il modo di comportarsi gli automobilisti (che fanno quello che vogliono)vedi in che stato si trova la citta per rendersi conto dell’anarchia generale che vice in giro e voi mi parlate di zona franca ma solo ai fini di defiscalizzazione
      perchè per il resto siamo in piena ZONA FRANCA.
      CIAOOOOOO A TUTTI VIVA L’ANARCHIA ENNESE

    • purtroppo c’è pochissimo da scherzare… la zona franca avrebbe significato un espansione economica senza precedenti!
      non pagare per 5 anni Irap, Ires, e contributi ai lavoratori avrebbe significato mettere in giro una cifra enorme di investimenti…inimmaginabile… con le conseguenti ricadute in termini occupazionali, di consumo e quindi, di crescita economica

      Faccio un esempio altrimenti non è del tutto chiaro,
      Io ho un azienda che rientra nella categoria piccole imprese, davvero piccole, non per scherzo…
      Avrei risparmiato circa 300.000€ in 5 anni se enna bassa fosse divenuta zona franca. Cosa ci avrei fatto?
      avrei preso un’altro dipendente (che mi servirebbe, ma coi contributi costa troppo, circa il doppio), avrei probabilmente aperto un nuovo punto vendita(più occupazione) senza contare i soldi messi in giro per l’allestimento(soldi in circolo a enna) poi questi soldi sarebbero andati a commercianti negli altri settori, perchè crescono i miei consumi e quelli dei dipendenti che avrei preso ma adesso sono disoccupati… moltiplicate questo meccanismo per tutte le attività economiche ennesi(comprese quelle che nascerebbero proprio per i costi più bassi) e ne viene fuori, in cinque anni, una città fuori dal circolo del sottosviluppo!

      ma questi politici ennesi (a parte qualcuno tipo Max) non l’hanno capito, certo! fanno i medici, i funzionari e gli avvocati.. Che tristezza! ma è possibile essere così inetti? sono incompetenti oltre ogni limite!
      Sindaco si dimetta immediatamente!


    Lascia un commento