La comunità virtuale più libera del web
Icona RSS Icona email Icona home
  • Presidenza della Regione: pronti via. Scattano Faraone e Musumeci

    Pubblicato il febbraio 21st, 2017 Max Nessun commento

    di Paolo Di Marco

    L’intera classe politica siciliana con il naso all’in sù per capire se a Roma avverrà o meno la scissione all’interno del Pd. Fra poche ore e comunque entro la settimana ci sarà chiarezza e quindi saranno di più gli elementi per poter delineare il quadro politico italiano e siciliano.

    Intanto due volti noti della politica isolana hanno già lanciato la fuga per la corsa alla presidenza della Regione. Si tratta di Davide Faraone renziano del Pd e di Nello Musumeci già pronto per cimentarsi nelle primarie del centro destra.

    Davide Faraone

    Faraone nei giorni scorsi ha dato vita a Palermo al Pensatoio dei Cambiamenti per formulare il programma elettorale dove stanno lavorando 100 esperti. Ma questo non basta perché lo stesso Faraone ha pensato di organizzare a marzo eventi tematici in Sicilia per oltre 60 tavoli territoriali con i partecipanti pronti ad approfondire le problematiche. I tavoli sono aperti ad esperti locali e alle comunità. Primo appuntamento con i tavoli tematici territoriali il 4 marzo a Catania per discutere di Economia puntando sulla ripresa del mondo del lavoro. Secondo appuntamento a Messina l’11 marzo per Mobilità e Trasporti; poi 18 marzo a Trapani per Ambiente e Beni culturali. Seguiranno, 25 marzo, Vita e Salute a Caltanissetta; l’1 aprile a Siracusa per Comunità e giovani e infine l’8 aprile ad Enna per Governance e Amministrazioni.

    Nello Musumeci

    Nello Musumeci inaugurerà invece l’avvio della raccolta delle firme per le primarie all’interno del centrodestra già nei prossimi giorni. La partenza sprint è stata decisa venerdì scorso in una riunione ad Enna del comitato organizzatore di #diventeràbellissima. Per partecipare alle primarie sono necessarie almeno 7.500 sottoscrizioni di cittadini elettori in Sicilia. Il primo step per il movimento scade il prossimo 27 febbraio quando dovrebbero essere già funzionanti ben 300 comitati per “Musumeci presidente”. Ognuno sarà composto da almeno dieci persone. Il movimento si muove al di fuori dalle appartenenze politiche. Le primarie sono state stabilite per il 23 aprile con il voto dalle 8 alle 21.

     

    Lascia un commento